Dr. Luigi Aliotta

Dott. Luigi Aliotta

Attività professionale
Dopo la laurea ha deciso di proseguire l’attività paterna, inserendosi nello Studio fondato dal padre, adoperandosi per estendere l’attività a nuovi settori. Negli anni novanta, al momento del varo della prima legislazione organica sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, se ne interessava in maniera approfondita per contribuire a creare nelle aziende una mentalità evoluta, che sapesse tenere nella debita considerazione la sicurezza e il benessere di chi opera all’interno delle aziende stesse. Negli stessi anni approfondiva le tematiche relative alla privacy, organizzando un convegno svoltosi negli ambienti di una nota associazione di imprenditori. Successivamente, con l’introduzione del lavoro somministrato, (inizialmente definito lavoro interinale) si è occupato di selezione e intermediazione (somministrazione), entrando a far parte di una società costituita esclusivamente da consulenti del lavoro, regolarmente iscritta all’apposito Albo ministeriale. Ha fatto parte, nei primi anni del 2000 e per l’intero periodo della sua operatività, di una società di consulenza, composta esclusivamente da consulenti del lavoro, nell’ambito della quale è entrato in contatto con realtà aziendali di levatura internazionale. In quel periodo alcune società estere eleggevano domicilio presso lo Studio che acquisiva anche la rappresentanza contributiva. Nello stesso periodo si iniziava anche a gestire il rapporto di lavoro di personale inviato all’estero da aziende italiane. Si è inoltre occupato di formazione con docenze saltuarie in corsi di formazione trasversale per apprendisti e di formazione giuridico-amministrativa in scuole medie superiori. Negli ultimi anni ha preferito concentrarsi sulla pura consulenza del lavoro e affidare le attività accessorie a società o tecnici esterni con i quali ha instaurato una fattiva collaborazione. Crede fortemente nel ruolo sociale del Consulente del Lavoro come elemento di legalità e di riduzione della conflittualità nell’ambito delle relazioni di lavoro, nonché di sviluppo dell’occupazione utilizzando tutti gli strumenti offerti dalla Legge per favorire l’ampliamento dell’occupazione. Ha sempre fatto parte di strutture composte anche da commercialisti o in forma di studio associato o di società in cui confluiscono più professionalità, sviluppando così l’attitudine a tenere conto dell’azienda dai vari punti di vista. Collabora con studi legali supportando le azioni giudiziarie e le trattative elaborando conteggi accurati e valutazioni relative alla contrattualistica e alla normativa previdenziale.